21-06-2017:  VACCINI, NESSUNA URGENZA IN DOCUMENTO ISS e OMS

21-06-2017:  VACCINI, NESSUNA URGENZA IN DOCUMENTO ISS e OMS

“Nello stringato documento pubblicato dall’ISS riguardo i motivi dell’obbligo non emergono elementi di reale urgenza per l’introduzione di 12 vaccinazioni obbligatorie, si motivano le misure coercitive soltanto in riferimento a presunti cali delle coperture vaccinali, ma non si citano puntualmente le fonti da cui sarebbero stati acquisiti tali dati.Inoltre nella lettera inviata recentemente dall’OMS alla

15-06-2017: VACCINI, LORENZIN IRRESPONSABILE FA ALLARMISMO

15-06-2017: VACCINI, LORENZIN IRRESPONSABILE FA ALLARMISMO

“La smentita di Gardaland riguardo le dichiarazioni di ieri della Lorenzin in merito al fatto che un paese estero ha informato i propri cittadini di non andare a Gardaland per problemi coi vaccini obbligatori è la manifestazione dell’irresponsabilità’ politica ed istituzionale della ministra della Salute. La Lorenzin deve smetterla con questo allarmismo ingiustificato, pare che il

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE IN MERITO AI CONFLITTI DI INTERESSE DI WALTER RICCIARDI PRESIDENTE ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ’

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE IN MERITO AI CONFLITTI DI INTERESSE DI WALTER RICCIARDI PRESIDENTE ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ’

Interrogazione parlamentare in merito ai conflitti di interesse di Walter Ricciardi presidente Istituto Superiore di Sanità Il documento è consultabile sul sito web della Camera dei Deputati: clicca qui  Atto Camera Atto Camera Interrogazione a risposta scritta 4-16880 presentato da ZACCAGNINI Adriano testo di Giovedì 8 giugno 2017, seduta n. 811   ZACCAGNINI. — Al Presidente

14-06-2017: VACCINI, GUERRA E RICCIARDI IN CONFLITTO DI INTERESSE

14-06-2017: VACCINI, GUERRA E RICCIARDI IN CONFLITTO DI INTERESSE

“Il decreto legge che impone 12 vaccinazioni obbligatorie è un provvedimento irresponsabile probabilmente viziato da numerosi conflitti di interesse e con alle spalle interessi economici fortissimi da parte delle case farmaceutiche produttrici di vaccini. Bene ha fatto Zaia ad impugnarlo in quanto è un provvedimento inefficace e non proporzionato, miope riguardo l’efficacia delle strategie vaccinali