28 Maggio 2017, MARCIA STOP PESTICIDI

28 Maggio 2017, MARCIA STOP PESTICIDI

Milioni di persone in tutto il mondo sono quotidianamente esposte ai pericoli provocati dall’uso di pesticidi e diserbanti in agricoltura. Nati per eliminare i parassiti dei raccolti, hanno un impatto gravissimo non soltanto sulla nostra salute, ma anche sull’ambiente. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità i pesticidi causano ogni anno circa 200 mila morti su scala

INTERVENTO SU INTERROGAZIONE RIGUARDO IL DIVIETO DELL’ERBICIDA GLISOFATO SU TERRITORIO NAZIONALE ED EUROPEO.

INTERVENTO SU INTERROGAZIONE RIGUARDO IL DIVIETO DELL’ERBICIDA GLISOFATO SU TERRITORIO NAZIONALE ED EUROPEO.

  Intervento su interrogazione riguardo il divieto dell’erbicida Glifosato sul territorio nazionale ed europeo Il documento è consultabile sul sito web della Camera dei Deputati: clicca qui  Atto Camera Interrogazione a risposta orale 3-02764 presentato da ZACCAGNINI Adriano testo presentato Lunedì 6 febbraio 2017 modificato Martedì 7 febbraio 2017, seduta n. 737 […]se il Governo

12-02-2015: XYLELLA , RICERCA E BUONE PRATICHE AGRICOLE PER USCIRE DA EMERGENZA

“È importante cambiare passo e uscire dall’emergenza del CDRO (complesso del disseccamento rapido degli olivi) attraverso la ricerca e le buone pratiche agricole. Invito il Commissario ad entrare nel merito delle questioni scientifiche, non definite e del tutto chiare come il saggio di patogenicita’ della Xylella, innanzitutto allargando la ricerca delle cause del fenomeno CDRO

03-02-2015: ULIVI XYLELLA NECESSARIO PUBBLICARE DATI DOPO RAPPORTO EFSA

  “Stupisce il fatto che i dati epidemiologici sui campionamenti delle piante per accertare la presenza di Xylella non siano ancora stati pubblicati come la legge sugli Open Data impone. L’EFSA ha pubblicato parte di questi dati nell’ultimo rapporto sulla Xylella, nel quale evidenzia come non siano stati considerati i costi e i benefici degli

11-12-2014:OGM, AUTORIZZAZIONE RIMANE ALL’EFSA ENTE PIENO DI CONFLITTI D’INTERESSI

“L’accordo raggiunto nel Coreper sugli Ogm toglie la possibilità reale di incidere per gli stati membri attraverso valutazioni scientifiche del rischio per l’ambiente e per la salute, questo perchè è stata esclusa la “motivazione ambientale”, prevista nella Direttiva Ue sugli Ogm attualmente in vigore. Tale valutazione rimane in capo alla Commissione e all’EFSA, che di