Crisi eurozona e vie di uscita

Emiliano Brancaccio, ricercatore e docente di economia politica all’università del Sannio, tra i promotori del “monito degli economisti” pubblicato sul Finacial Times, è uno dei pochi economisti ad avere anticipato la crisi dell’euro. In un articolo del 2007 anticipava gli avvenimenti che si sono effettivamente verificati quattro anni dopo e che portarono alle dimissioni di Berlusconi e

Fuori l’agricoltura dal Wto, fuori il Wto dall’agricoltura

L’iniziativa della Coldiretti di denunciare come nel nostro paese ogni giorno entrano migliaia di prodotti stranieri che poi vengono spacciati per italiani con un’etichettatura non veritiera, non è che la punta dell’iceberg di un sistema globalizzato che si è impossessato dell’agricoltura legandola a mere logiche di mercato e impoverendo negli ultimi decenni il grande patrimonio

Democrazia partecipativa per le Europee?

In vista delle elezioni europee servirebbe davvero un soggetto politico pienamente rappresentativo dei movimenti e delle lotte per i Beni Comuni. È certamente una buona occasione quella di concorrere insieme ad altre liste che criticano alla base l’Europa, ma con la consapevolezza che solo dentro l’Europa è possibile cambiare.