07-02-2018: VACCINI, RISCHIO CORRUTTIBILITÀ ANCHE IN ITALIA
“Lo scandalo Novartis che sta coinvolgendo il mondo della politica greca è l’ennesima dimostrazione di quanto la classe politica europea sia corruttubile e succube rispetto gli interessi economici delle grandi case farmaceutiche. Non mi stupirei affatto se si scoprisse che in Italia l’approvazione della legge che introduce l’obbligatorietà per 10 vaccini sia stata possibile proprio grazie alla corruttibilita’ di politici, ministri e dirigenti.Il biennio passato è stato un momento storico in cui in Italia si discuteva di superamento dell’obbligo vaccinale per rafforzare la strada della raccomandazione come è già in molti paesi europei, tantomeno vi era alcuna epidemia o emergenza sanitaria in corso, quindi le case farmaceutiche certamente devono essersi preoccupate sul come accedere in modo continuativo all’aumento di circa 300 milioni di euro nel bilancio statale del 2016 operato dal governo Renzi e rivolto al solo acquisto di nuovi vaccini. L’introduzione dell’obbligatorieta’ certamente ha permesso alle case farmaceutiche di accaparrarsi queste risorse pubbliche e allo stesso tempo si è messa in moto una macchina mediatica infernale per demonizzare ogni posizione che ritenesse necessario un approfondimento sull’efficacia e la sicurezza di molte tipologie di vaccino e per occultare in questi mesi le tante reazioni avverse gravi da vaccino ai bambini sottoposti al tour de force vaccinale.”

Lascia un commento