28-09-2017: GLIFOSATO, ALTERNATIVE GIA’ ESISTENTI
“La discussione sul bando del glifosato in Italia sta diventando surreale con la richiesta di alcune organizzazioni di categoria di voler approfondire la reale pericolosità dell’erbicida in questione.E’ del tutto pacifico che il glifosato faccia male alla salute ed all’ambiente, dunque le reali motivazioni di queste associazioni che avvelenano l’ambiente e il mondo dell’agricoltura sono soltanto quelle di non cambiare nulla e non innovare le pratiche agricole semplicemente per interessi economici e per una certa diffusa ottusità. Le alternative al glifosato, come al modello dell’agricoltura industriale e chimica ci sono, sono già realtà e chi non ne vuole prendere coscienza è in malafede.Gli allarmanti dati dell’ultimo rapporto ONU ‘Global Land Outlook’ sullo stato dei suoli nel mondo incoraggiano i governi ad andare nella direzione del modello produttivo agroecologico, abbandonando l’agricoltura industriale, non idonea a sfamare il mondo e che produce solo devastazione ecologica e il collasso di interi ecosistemi.
E’ necessario che il governo italiano in sede comunitaria mantenga nella prossima settimana la decisione di bandire il glifosato, ma ancor più importante è che tutta l’agricoltura produttiva sia indirizzata verso un modello produttivo ecocompatibile che tuteli la salute delle persone e le risorse naturali dallo sfruttamento indiscriminato.”

Lascia un commento