14-09-2017 :VACCINI, BAMBINI EMARGINATI E VIOLATA PRIVACY DATI SENSIBILI IN CORSO SPERIMENTAZIONE DI MASSA SUI BAMBINI
 “È ipocrita affermare, come fanno le ministre Fedeli e Lorenzin, che tutto sta andando bene nell’accesso alla scuola dell’infanzia, quando è in atto una vera e propria emarginazione sociale dei bambini ancora non in regola con le vaccinazioni obbligatorie. L’esclusione dei bambini dai nidi e dalla materna peraltro non garantisce il raggiungimento dell’immunità di gregge dato che per i pediatri e gli operatori scolastici non c’è l’obbligo di vaccinazione. È sconcertante ravvisare la difformità di trattamento da una scuola all’altra e la costante violazione della privacy dei dati sensibili dei minori in materia sanitaria, visto che gli operatori scolastici, come ribadito nella circolare Miur, non devono attuare alcuna valutazione di merito sul contenuto della documentazione valida per la frequenza scolastica e non possono vietare l’accesso.Peraltro è fuori legge anche l’imposizione con cui si obbligano i genitori a dover compilare solo le dichiarazioni sostitutive ministeriali per l’accesso alla scuola dei figli, mentre è pacifico a livello giurisprudenziale che nella dichiarazione sostitutiva da presentare ogni persona ha facoltà di esplicitare i contenuti che più ritiene conformi alla propria situazione. Le violazioni dei diritti dei genitori e dei minori e i danni prodotti dalle misure del decreto volute dal governo sono molteplici, ma in particolare è grave il fatto che in questi giorni si stia vaccinando con approssimazione, fretta e superficialità una grandissima quantità di bambini, i quali invece dovrebbero avere accesso ad un percorso personalizzato e preventivamente svolgere i test anticorpali e gli esami prevaccinali in modo da minimizzare le reazioni avverse dei vaccini.È in atto invece una grande e caotica campagna vaccinale che assomiglia sempre più ad una sperimentazione di massa sui bambini”.

Lascia un commento