“ORDINE DEL GIORNO PER RICHIESTA DI AZIONI LEGISLATIVE CHE INDAGHINO SULLE REAZIONI AVVERSE ALLE VACCINAZIONI ED IMPLEMENTAZIONE DELLE RICERCHE MEDICO SCIENTIFICHE”

“Ordine del Giorno per richiesta di azioni legislative che indaghino sulle reazioni avverse alle vaccinazioni ed implementazione delle ricerche medico scientifiche”

Il documento è consultabile sul sito web della Camera dei Deputati: clicca qui

Atto Camera

Ordine del Giorno 9/04595/015

presentato da

ZACCAGNINI Adriano

testo di

Venerdì 28 luglio 2017, seduta n. 844

  La Camera,
premesso che:
il disegno di legge in esame introduce l’obbligatorietà di dieci vaccinazioni, in luogo delle attuali quattro, per i minori di età compresa tra zero e sedici anni, e per tutti i minori stranieri non accompagnati;
invece di avviare una efficace campagna informativa e ad un serio programma di comunicazione basato sui princìpi delle evidenze scientifiche, dell’indipendenza e della completezza dei dati e delle fonti informative, anche al fine di consolidare la fiducia dei cittadini in materia di prevenzione vaccinale, il Governo ha invece deciso per un sensibile aumento dei vaccini obbligatori;
se da una parte va ribadita con forza la necessità di evitare la diffusione di allarmi immotivati tra la popolazione, dall’altra deve essere comunque garantita e favorita la possibilità di un costante confronto scientifico, quale come garanzia di miglioramento delle conoscenze indispensabili allo stesso progresso scientifico e in particolare nel campo delle coperture vaccinali;
nell’informazione data non possono essere negati o misconosciuti i possibili eventi avversi anche gravi che, seppur in minima parte, possono avvenire. Il sottovalutarli o tacerli allontana chi sa che tali reazioni avverse possono accadere, e mina gravemente la fiducia nella competenza scientifica e nella buona fede dell’interlocutore;
sotto questo aspetto, la promozione della segnalazione delle sospette reazioni avverse consentirebbe di avere un quadro più trasparente e di vaccinare in maggiore sicurezza;
peraltro è indispensabile incentivare il confronto scientifico in questo ambito, che andrebbe aperto anche a esperti indipendenti da Società professionali e produttori/industria, garantendo indipendenza e assenza di conflitto di interessi,

impegna il Governo:

a prevedere efficaci iniziative, anche legislative, volte a garantire l’assenza di anche potenziali conflitti di interesse tra i soggetti coinvolti ai fini dell’autorizzazione dell’immissione in commercio di vaccini e le aziende farmaceutiche;
a prevedere l’implementazione delle ricerche medico-scientifiche di confronto, sulla popolazione vaccinata e quella non vaccinata;
ad avviare un programma di verifica sulla popolazione vaccinata al fine di verificare l’effettiva avvenuta immunizzazione;
a favorire la ricerca pubblica e indipendente in ambito farmacologico;
a incentivare gli studi farmacologici volti a migliorare la composizione dei vaccini al fine di renderli sempre più tollerabili e minimizzare in tal modo i rischi di eventi avversi.

Lascia un commento