15-06-2017: VACCINI, LORENZIN IRRESPONSABILE FA ALLARMISMO
“La smentita di Gardaland riguardo le dichiarazioni di ieri della Lorenzin in merito al fatto che un paese estero ha informato i propri cittadini di non andare a Gardaland per problemi coi vaccini obbligatori è la manifestazione dell’irresponsabilità’ politica ed istituzionale della ministra della Salute. La Lorenzin deve smetterla con questo allarmismo ingiustificato, pare che il suo obiettivo non sia recuperare la fiducia dei cittadini e un clima di collaborazione, ma aumentare la divaricazione sociale e i conflitti fra comunità di genitori. Anche le dichiarazioni della ministra rivolte al presidente Zaia, riguardo la presentazione di un legittimo e condivisibile ricorso, sono portate avanti con toni da bar dello sport e una inadeguatezza dannosa per tutte le istituzioni visto il ruolo che ricopre la Lorenzin. La ministra si dovrebbe occupare di rendere disponibili i dati scientifici riguardo l’urgenza di misure di obbligatorietà per ognuna delle 12 vaccinazioni obbligatorie nel decreto, richiesta formale che ho provveduto a recapitare ieri all’Istituto Superiore di Sanità senza avere tuttavia risposta ad ora, in modo che il Parlamento possa valutare se effettivamente ci sono le reali condizioni di urgenza per il provvedimento e per ogni singola vaccinazione.  Ad oggi le epidemie sono state soltanto mediatiche e siamo esterrefatti che il governo non riesca a ricondurre il dibattito pubblico nella necessaria ragionevolezza e che non abbia ancora compreso come l’obbligatorietà vaccinale è una misura inefficace, sproporzionata e che si rivelerà un vero e proprio boomerang riguardo gli obiettivi di prevenzione sanitaria che si pone.La strada migliore è quella dell’adesione volontaria e consapevole come dimostrano vari paesi europei e come ha fatto il Veneto fino ad oggi.”

Lascia un commento