15-03-2017: GLIFOSATO: VALUTAZIONE ECHA INATTENDIBILE PER CONFLITTO DI INTERESSI
“Il Comitato per la valutazione del rischio dell’Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa) ritiene sostanzialmente che il glifosato non sia dannoso per la salute e l’ambiente, ma questa valutazione scaturisce da un comitato di esperti in pieno conflitto d’interessi e quindi la valutazione non è considerabile come attendibile.
Chiediamo con forza che valutazioni così importanti siano affidate ad esperti indipendenti da pregresse collaborazioni di lavoro con le industrie chimiche, le quali hanno interessi altissimi sul commercio del glifosato.

Chiediamo al governo italiano di vietare il glifosato nel nostro territorio e di dare piena attuazione al PAN (Piano per l”uso sostenibile dei fitofarmaci), ancora in molte situazioni disatteso.
La vera minaccia per la salute umana e l’equilibrio ecologico è data dagli effetti causati dal mix di fitofarmaci (fra cui il glifosato) e su questo serve un approfondimento scientifico di enti autonomi e indipendenti da potenziali conflitti d’interessi.I fitofarmaci sono la preistoria dell’agricoltura, ormai esistono validissimi prodotti organici per il contenimento delle erbe infestanti o dei parassiti, e continuare ad autorizzare prodotti come il glifosato ha solo motivazioni economiche legate ai profitti delle grandi multinazionali.”

On Adriano Zaccagnini

MDP

Commissione Agricoltura

Lascia un commento