15-01-2016: PD, DA RENZI SERIA AUTOCRITICA

“L’intervista di Renzi ritengo sia positiva e dimostra come il segretario del Pd stia maturando una seria riflessione ed autocritica su vari aspetti della sua azione politica che hanno allontanato consenso popolare dalle riforme del governo. E’ giusto che il paese prosegua sulla strada delle riforme, ma il punto vero e’ su quali riforme si vuole investire ora. Analizzando il contesto italiano e’ fondamentale ripartire dai giovani e dalle disuguaglianze, investire su una misura come il reddito minimo garantito ritengo sia fondamentale. Il centrosinistra non puo’ andare alle urne senza aver approvato questa riforma, cosi’ come non e’ possibile non investire al Sud e nelle periferie delle citta’ metropolitane. Per quanto riguarda l’innovazione questa deve soprattutto legarsi alla sostenibilita’ ambientale, tema molto caro ai giovani. L’Italia deve accelerare gli investimenti nel settore dell’energia pulita riducendo gli incentivi alle anacronistiche fonti non rinnovabili. Infine il campo socialista non puo’ lasciare che altri si intestino la battaglia dei diritti e cosi’ dopo le unioni civili e’ importante spingere per un altro grande tema sentito dall’opinione pubblica come la legalizzazione della cannabis. Le disuguaglianze si fanno sentire sempre piu’ e l’Italia deve giocare un ruolo determinante con le migrazioni nel Mediterraneo per scongiurare l’escalation della crisi e trasformando il flusso in un’opportunita’ selezionata di formazione e lavoro per chi arriva. Cultura e identita’ sono le chiavi per raggiungere importanti risultati e su queste Renzi finora ha avuto buone intuizioni, ma i suoi toni devono diventare avveduti e le promesse lasciare il campo alle cose che si fanno giorno per giorno.”

Lascia un commento