14-06-2016: TTIP, NO A CALENDA CHE CHIEDE A UE DI FIRMARE ACCORDO CANADA E TTIP UN SOSTEGNO ALLE MULTINAZIONALI CONTRO I PARLAMENTI NAZIONALI E I DIRITTI EUROPEI GOVERNO LAVORI PER MASSIMA PARTECIPAZIONE PARLAMENTI NAZIONALIA PROCESSI DECISIONALI IMPORTANTI

“Il nuovo ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda come suo primo atto sostiene che la Commissione europea debba ratificare l’accordo con il Canada, il Ceta, e il Ttip senza passare attraverso i Parlamenti degli Stati membri. Un modo per impedire ai Parlamenti nazionali di avere voce in capitolo e per sostenere le gradi multinazionali. La