Dopo le rivelazioni  di Greenpeace Olanda sul Ttip( Transatlantic Trade and Investment Partnership) ho presentato un’interrogazione a risposta immediata in Commissione Agricoltura di seguito il testo: ( per visionare sul link della Camera dei Deputati clicca qui)  

ttip-Trojanisches-Pferd-europa

Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-08656
presentato da
ZACCAGNINI Adriano
testo di
Mercoledì 11 maggio 2016, seduta n. 622

 ZACCAGNINI. — Al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali . — Per sapere – premesso che:
il trattato «Transatlantic trade and investment partnership» (Ttip) è tornato al centro dell’opinione pubblica per via di una serie di rilevazioni rese note dal Greenpeace Olanda che metterebbero in evidenzia una scarsa attenzione verso la protezione dell’ambiente e dell’agricoltura europea;
nello specifico, secondo la rivelazione, nell’accordo ci sarebbe l’assenza di riferimenti a regole precedenti o a principi di precauzione ambientale anche per la tutela degli stessi consumatori;
secondo il recente, rapporto «Contadini europei in svendita – i rischi del Ttip per l’agricoltura europea» redatto da Friends of the Earth Europe e pubblicato in Italia in collaborazione con l’associazione Fairwatch, l’accordo è una minaccia all’economia agricola dell’Unione europea e per la tutela degli standard di sicurezza alimentare;
lo studio presentato il 28 aprile 2016 mostra come, mentre il contributo dell’agricoltura al Pil europeo potrebbe diminuire dello 0,8 per cento, con conseguente perdita di posti di lavoro, quello statunitense aumenterebbe dell’1,9 per cento. Una vera e propria ristrutturazione del mercato che avrebbe effetti anche sulla gestione del territorio e sulle caratteristiche del tessuto produttivo agricolo europeo e italiano;
ad esempio, per quanto riguarda il settore delle carni, tutti gli studi analizzati prevedono che, se le tariffe dell’Unione europea saranno eliminate come previsto, ci saranno aumenti significativi delle importazioni di carne bovina statunitense verso l’Europa, che varranno fino a 3,20 miliardi di dollari. Gli allevamenti di manzo europei che producono carne di alta qualità, sono considerati particolarmente a rischio;
invece, per quanto riguarda il settore del latte e dei latticini, si prevede che le esportazioni Usa aumentino fino a 5,4 miliardi di dollari in più, mentre quelle europee al massimo di 3,7 miliardi di dollari. Per tutti i produttori di latte europei di verificherà una ulteriore caduta dei prezzi interni;
nel Ttip inoltre si prevede la trasformazione delle indicazioni protette europee in marchi registrati proprio come avviene negli Stati uniti, ciò comporterebbe non più una certificazione di processo del prodotto, ma un cambiamento in un senso privatistico teso a diminuire la qualità dei prodotti agricoli e alimentari – :

alla luce delle recenti rivelazioni di Greenpeace Olanda sul Ttip, quali iniziative immediate s’intendano assumere al fine di salvaguardare la produzione agricola italiana e gli standard di sicurezza alimentare a tutela dei cittadini e del comparto agricolo nazionale. (5-08656)

Lascia un commento