quote_latte“ Sulla questione delle quote latte ho presentato già un ‘interpellanza rivolta ai Ministri delle Politiche Agricole e dell’interno, in cui ho specificatamente richiesto quali iniziative intendessero prendere al fine di tutelare un settore come quello lattierocaseraio strategico per l’economia del nostro Paese , ho fatto esplicita richiesta al Governo affinchè venissero assunte iniziative, anche tramite il commissario straordinario di Roma Capitale dottor Tronca, per la sospensione degli effetti della delibera (successiva alla sentenza del Tar in cui al Comune di Roma tornava il 75 per cento delle quote) relativa all’accordo transattivo con Parmalat adottata , senza una motivazione valida dal punto di vista del bilancio costi/benefici dell’operazione. Mi aspetto di ricevere pronta risposta, ad una questione che implica un rischio concreto della scomparsa del latte italiano e dei prestigiosi formaggi made in Italy, con effetti drammatici anche sulla sicurezza alimentare e sul presidio ambientale, dovuti anche ad un’assenza di indicazione chiara in etichetta. Rispetto alla “guerra del latte” condotta dalla Coldiretti nelle scorse settimane, faccio mie le rivendicazioni e ribadisco che in tutta Italia non è accettabile che il prezzo del latte alla stalla resti fermo a 0,34 centesimi a litro in media, mentre i costi di produzione oscillano tra i 0,38 e i 0,41 centesimi litro.”

Adriano Zaccagnini Commissione Agricoltura Camera dei Deputati. 

Lascia un commento