CENTRAFRICA-UNREST“La carta di Milano è una grande occasione per unire il tema dei cambiamenti climatici a quello del diritto al cibo. Ci auguriamo che parta con Expo un ragionamento di respiro internazionale sul modello agricolo ecocompatibile in relazione alle risorse del pianeta, in cui fermare la deforestazione o il land grabbing, siano questioni e priorita’ globali per tutti i governi, poiche’ riguardano la sicurezza alimentare di tutti i popoli. Il nostro contributo sono i 12 punti della mozione presentata a mia prima firma: diritto al cibo, promuovere l’agricoltura contadina, lotta allo spreco alimentare, fermare il land grabbing, disincentivare le monoculture e l’utilizzo massiccio di fitofarmaci, arginare il consumo di suolo, rafforzare la sicurezza alimentare e gli standard qualitativi dei prodotti, impedire nuove fitopatie dovute a importazione incontrollata di merci, sostenere il principio di libero scambio delle sementi, adottare un modello di allevamento per terra e mare rispettoso dell’ambiente, contrastare lo sfruttamento lavorativo dei braccianti.”
Adriano Zaccagnini Vicepresidente Commissione Agricoltura Camera dei Deputati

Lascia un commento