zero-ogm

A PRIMAVERA MANGIAMO SENZA OGM:

boicottiamo i prodotti derivati da OGMe blocchiamo il TTIP!

In Italia, mangiamo OGM senza nemmeno saperlo e ne subiamo tutti gli effetti negativi sulla salute, l’ambiente, la biodiversità e la sovranità alimentare.L’importazione degli OGM non è vietata e l’80% dei mangimi contiene Ogm! Vuol dire che praticamente tutte le carni, uova, latticini, ecc. che non abbiano la garanzia di essere free-ogm o biologici, sono probabilmente derivati da animali alimentati con OGM.
Tra i principali attori di questo mercato c’è il Gruppo Veronesi chenel 2009 ha dichiarato di importare 40 mila tonnellate di soia OGM al mese. L’utilizzo è ormari così diffuso nella mangimistica che tutte le filiere rischiano di essere compromesse. Anche la società Progeo, che è una delle principali aziende produttrici di mangimi biologici, è allo stesso tempo coinvolta nella produzione e vendita di mangimi contenenti OGM. Alcuni di questi sono ammessi dal consorzio Parmigiano Reggiano.Chiediamo a chi vende mangimi o prodotti derivati da animali di:

  • Convertire le filiere all’ OGM free
  • Garantire la tracciabilità sui prodotti con una etichetta che indichi con che tipo di mangimi sono stati alimentati gli animali da cui derivano.

Ecco alcuni marchi che non garantiscono di essere OGM Free

Résultat de recherche d'images pour "aia"AIA- Gran parte del mangime prodotto da Veronesi contiene soia e mais OGM. Per questo riteniamo molto probabile che uova, carni di pollo, tacchino, suino, coniglio AIA -appartenenti al gruppo Veronesi- siano derivati da animali alimentati con OGM. Tra questi anche i würstel di pollo Wudy, preparati con carne separata meccanicamente.

Images intégrées 1 Negroni- Il gruppo Veronesi è proprietario del marchio Negroni, quindi prodotti come il Culatello di Zibello D.O.P., Prosciutto crudo di Parma, San Daniele D.O.P., salame Negronetto o gli affettati detti « di altissima qualità » sono a rischio di contaminazione con OGM.

Aequilibrium- Per lo stesso motivo anchele salsiccie pronte Dakota, le carni bianche Aequilibrium, gli arrosto di carni bianche BonRoll, piatti pronti Buongus’Aia, ecc. sono molto probabilmente derivati da animali alimentati con OGM.

Résultat de recherche d'images pour "parmigiano reggiano"Parmigiano Reggiano e Grana Padano (non bio ne OGM-free) – Ci teniamo a sottolineare che si trovano in circolazione mangimi contenenti OGM che vantano nelle etichette convenzioni con il consorzioParmigiano Reggiano o ammessi dal disciplinare del Grana Padano.

*Anche importanti prodotti del « made in Italy » partecipano alla diffusione degli OGM

PARTECIPA ALLA CAMPAGNA:

diffonde il volantino e consegna la lettera che trovi sul nostro sito alla direzione del tuo supermercato

Scarica il volantinoScarica la locandinaScarica la lettera

La campagna Zero Ogm è un modo concretto di opporsi al TTIP!

IlTTIP è un trattato di libero commercio che gli USA e l’Unione Europea stanno cercando di concludere da circa un anno. I contenuti rappresentano un tentativo di ulteriore erosione delle garanzie conquistate in anni di lotte sociali dal punto di vista degli OGMe della tutela dell’ambiente, della salute, deiprodotti alimentari, deldiritto al lavoro. Il TTIP rinforza il potere delle multinazionali e gli permette di citare in giudizio uno Stato se impedisse i loro interessi.

Firma l’iniziativa per bloccare il TTIP:http://stop-ttip-italia.net

Fermiamo la coltivazione e la vendita di OGM

  • Molte ricerche mostrano che hanno un effetto negativo sulla salute umana e animale
  • Ci fanno mangiare più pesticidi
  • Minacciano la biodiversità e le specificità di ogni regione
  • Mettono a rischio la sovranità alimentare attraverso la privatizazzione dei semi

Coordinamento Zero OGM

http://zeroogm.wordpress.com/

coordinamentozeroogm@libero.it – Cell: 339 1610100

BASTA MANGIARE CIBO OGM, VOGLIAMO CIBO SANO!

 

Benvenuti/e

Notizie
fioriDal 21 marzo diventa protagonista della campagna:

‘‘A PRIMAVERA MANGIAMO SENZA O.G.M.’’
boicottiamo i prodotti derivati da O.G.M. e blocchiamo il TTIP

Scarica il volantino –  Scarica la locandinaScarica la lettera

 

imagesCampagna del Coordinamento sul tema dei Mangimi – Da ottobre 2014 stiamo portando avanti una campagna sul tema dei mangimi, che in Italia sono composti all’80% di materia prima transgenica…

Più informazioni sulle campagne e azioni

 


 

Il Coordinamento Zero Ogm riunisce cittadini/e, consumatori/e e produttori/e, associazioni e movimenti desiderosi  di fermare la coltivazione e la  commercializzazione di Organismi geneticamente modificati (Ogm).

Per un cibo senza Ogm, rispettoso dell’ambiente e dell’essere umano!

Ci poniamo l’obbiettivo di contrastare gli Ogm nei punti nevralgici della loro produzione e distribuzione. Nello specifico riteniamo indispensabile:

  • Fermare il processo di produzione degli Ogm: dalla creazione di semi transgenici a fini riproduttivi in laboratorio, alla loro brevettazione da parte delle multinazionali dell’ agroindustria; dalla riproduzione in campo di sementi madre per la vendita agli agricoltori, fino alla coltivazione in campo aperto per la produzione di materia prima.
  • Fermare il processo di trasformazione degli Ogm: sia all’interno dell’industria alimentare che li utilizza come ingredienti primari o come derivati nei prodotti destinati direttamente al consumo umano, che per quanto riguarda l’utilizzo sotto forma di mangimi nell’industria zootecnica, che fornisce comunque buona parte della nostra alimentazione (carne, uova, latte e derivati, ecc).
  • Fermare la commercializzazione e il consumo di Ogm: imponendo un’etichettatura completa e  trasparente dei prodotti finiti, anche laddove gli ogm non costituiscono un ingrediente principale (granella, olio, ecc), ma sono un derivato ottenuto da piante ogm (lecitine, glucosio, amidi, ecc…). Esigendo, nel caso dei prodotti animali e loro derivati, una tracciabilità completa dei mangimi utilizzati.  Scegliendo per la nostra alimentazione prodotti rispettosi dell’ambiente, della salute umana e del benessere animale, che escludano esplicitamente l’uso di ogm. Sostenendo attivamente e sviluppando filiere agroalimentari alternative e virtuose.

Partecipa alla campagna!

Mangia senza Ogm – chiedi a chi ti vende prodotti alimentari di garantire che i prodotti non contengano Ogm e che gli animali da cui derivano siano alimentati con mangimi Ogm free.

Informati e passa parola – aiuta a diffondere le informazioni sui rischi degli ogm diffondendo questo volantino.

Partecipa alla campagna – contatta il coordinamento e/o le associazioni che difendono la biodiversità, praticano la sovranità alimentare, promuovono le coltivazioni di qualità senza Ogm e biologiche; organizza nella tua zona azioni che contrastino l’introduzione degli Ogm (volantinaggi, presidi, boicottaggi, incontri informativi, ecc.).

Partecipa alle riunioni del coordinamento – il coordinamento si riunisce una volta ogni tre settimane. Contattaci per sapere quando è il prossimo incontro.

imagine di nociveglia

 

Lascia un commento