braccianti agricoli “Ho presentato un atto di sindacato ispettivo, sul traffico illegale di braccianti agricoli e donne sessualmente sfruttate, vittime di un vero e proprio business che dalla Bulgaria, esattamente dalla città di Sliven, agisce verso l’Italia nelle campagne del foggiano. Questo è quello che è stato denunciato dalla rete ‘’Campagne in lotta”, una rete a tutela dei lavoratori agricoli fortemente radicata nel meridione, fatta di lavoratori italiani e stranieri, attivisti, ricercatori, gruppi di acquisto solidale, piccoli produttori ed altri ancora, provenienti da diverse parti d’Italia, che ha recentemente pubblicato un’inchiesta dal titolo “Foggia-Sliven andata e ritorno”. La piaga dello sfruttamento di esseri umani provenienti dai paesi europei ed africani è sempre più profonda, mi auguro che il Ministro faccia luce sulla situazione e che vengano condotte le opportune indagini al fine di fermare il traffico umano e di punire coloro i quali si stanno arricchendo trafficando con le persone. Credo sia una questione meritevole per ricevere pronta risposta all’interrogazione depositata e al contempo è necessaria l’attivazione di qualsiasi misura idonea a mettere la parola fine a questo orrore. Non c’è prodotto agricolo di pregio o made in Italy degno da pubblicizzare per il nostro paese, se frutto di sfruttamento di esseri umani.”
Adriano Zaccagnini Vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati

Lascia un commento