stop tisa “In un’Aula semivuota alla Camera si disarticolano i 3 poteri costituzionali con una riforma che prevede la prevaricazione dell’esecutivo sul legislativo e nessun reale contrappeso a tutto questo strapotere. Sembra che il governo voglia mandare in fallimento pilotato la Democrazia e sostituirla con un modello futuro di contrattazione esclusivamente fra governi, con i parlamenti meri ratificatori senza poteri reali. Oggi già vediamo come le grandi lobby usando i governi, stiano scavalcando le democrazie occidentali e in particolare l’argine delle costituzioni antifasciste e socialiste, per arrivare ad una piena deregolamentazione dei servizi essenziali: si tratta nello specifico dei trattati in negoziazione TTIP e TISA. Due minacce alla democrazia, come lo è anche la riforma costituzionale in discussione. Pezzi di uno stesso schema per porre in default la democrazia, il tutto funzionale alla finanziarizzazione delle nostre vite e alla perdita di diritti fondamentali conquistati con le lotte del secolo scorso.”

Lascia un commento