geo.626 - Convegno Seggiano (1)

 

Comunicato stampa Rete Nazionale NO Geotermia Elettrica Speculativa e Inquinante

14.12.2014

Referendum sulla geotermia a Casole d’Elsa, stravincono i No.

Organizzato dal Comune di Casole d’Elsa si è svolto nella mattinata del 13 dicembre lo scrutinio dei voti espressi dai cittadini ai quali è stato chiesto di pronunciare il proprio parere riguardo alla costruzione di pozzi e centrali geotermiche sul territorio comunale. E’ stato possibile votare in modo del tutto innovativo con la modalità telematica o in modo tradizionale su carta presso i seggi organizzati nelle principali frazioni.

Sono stati contati 1326 voti contrari, 94 voti favorevoli e 2 schede bianche.

Il 93% dei cittadini che ha votato non vuole centrali geotermiche sul proprio territorio

E’ del tutto evidente che i cittadini di Casole D’Elsa non sono assolutamente disposti a sacrificare e mettere in pericolo il loro splendido territorio, i loro investimenti e la loro salute.

Le Associazioni ambientaliste coinvolte, in particolare Il Comitato Difensori della Toscana(http://difensoridellatoscana.wordpress.com/), che si dichiarano molto soddisfatte del risultato, in questi mesi si sono molto impegnate, in piena collaborazione con l’Amministrazione Comunale, per divulgare informazioni affinché le persone potessero esprimere il proprio voto consapevolmente.

E’ la prima volta in Italia che viene chiesto direttamente ai cittadini di esprimere un parere sulla geotermia.

 La geotermia elettrica è un tipo di attività industriale che condiziona e trasforma pesantemente i territori dove viene realizzata. La consultazione popolare è stata un ottimo esempio di partecipazione democratica.

Crediamo che la Regione Toscana non possa ignorare un tale evento ed un tale risultato.

A quando in tutta Italia cominceranno a fiorire i comuni “de-geotermizzati”?

Lascia un commento