ttip-logo_trojanisches-pferdRoma, 26, novembre, 2014, Adriano Zaccagnini ( Sel) “Le rassicurazioni del viceministro Calenda e di alcuni esponenti PD sul fatto che il Ttip non inciderà negativamente sull’agroalimentare europeo sono poca cosa, rispetto al fatto che le piccole e media aziende agricole perderanno irrimediabilmente competitività e sempre col Ttip potremmo essere inondati di cibo spazzatura, le grandi corporation potrebbero prendere l’appalto delle mense delle scuole dei nostri figli o aprire ospedali in concorrenza a quelli pubblici. Il mantenimento del principio di precauzione è un argine a tutto questo, ma si occulta sempre che il vero punto nodale del trattato è l’ISDS. Con l’ISDS gli Stati potrebbero essere ricattati per l’approvazione di politiche governative pubbliche in favore dei cittadini e dell’ampliamento della platea dei loro diritti. E’ un sistema di tribunali esterni, composti da soli 3 avvocati privati, che avrebbero la possibilità di decidere delle sorti di un intero Stato. Si tratta di un sistema anti-democratico, discusso in segreto, e che minaccia gravemente i diritti acquisiti e futuri dei cittadini europei.”

Adriano Zaccagnini Vicepresidente Commissione Europea.

Lascia un commento