AGRICOLTURA INDIPENDENTE“E’ necessario rivedere l’art 32 della legge di Stabilità. Non è possibile accorpare Cra e Inea in un’agenzia sotto il diretto controllo del Governo e senza che sia riconosciuto come ente di ricerca dello Stato con l’adozione del contratto nazionale per i ricercatori. Tra l’altro, se si creasse un’agenzia di ricerca ,oltre che non essere più ricerca indipendente, si creerebbe una situazione in cui il patrimonio del Cra-Inea sarebbe svenduto dal Governo per far cassa. Desta preoccupazione anche la sorte dei ricercatori precari che andrebbero stabilizzati e non licenziati su due piedi. Gli sprechi interni sono certamente altri. Per far ripartire l’Italia serve ricerca e innovazione, serve il coraggio di tagliare in modo mirato e non linearmente, soprattutto in un settore prioritario per l’economia come quello dell’agricoltura. Proporremo emendamenti soppressivi e migliorativi.”

Adriano Zaccagnini Vicepresidente Commissione Agricoltura.

Lascia un commento