ADRIANO ZACCAGNINI (Gruppo Misto): “l’esperienza della Fondazione Teatro Valle non si può liquidare con un’offerta che non si può rifiutare, bensì è necessario un tavolo di confronto e trattativa.”

“È comprensibile che la Fondazione Teatri di Roma voglia raggiungere lo ‘status di carattere nazionale’ con l’assorbimento del Valle, ma il patrimonio culturale che è stato espresso in questi ultimi anni deve mantenere autonomia e un pieno riconoscimento.”

“Va chiarito inoltre che al momento non sono state stanziate risorse per la ristrutturazione del teatro, quindi non c’è alcuna fretta per sgombrare l’edificio per fantomatici imminenti lavori. La mia solidarietà alla Fondazione Teatro Valle e la mia disponibilità a tutelare con iniziative di resistenza questo spazio di libertà e autodeterminazione.”

Lascia un commento