Il TAR della Toscana ha annullato l’autorizzazione (AIA) per i lavori della centrale geotermica di Bagnore 4 perché le prescrizioni contenute nella valutazione d’impatto ambientale (VIA) non sono stae soddisfatte: una vittoria dei comitati che si battono da anni contro la geotermia in Amiata.

Viene così riconosciuta la denuncia di SOS Geotermia della forzata concessione della VIA da parte della Regione, con oltre trenta prescrizioni di difficile attuazione. Tutto sarebbe passato sotto silenzio se il Coordinaento dei movimenti per l’Amiata non avesse, da subito, denunciato lo scempio di un’altra centrale da 40 MW da realizzare con la complicità della Regione e il colpevole silenzio dei sindaci.

// LINK: Forum italiano dei movimenti per l’acqua, “Amiata – Il Tar ferma l’Enel”, 24 gennaio 2014

Lascia un commento