Adriano Zaccagnini (Gapp- Misto) – “E’ notizia di oggi che il Parlamento europeo con 201 voti contrari, abbia bocciato la messa in commercio del mais GM1507 ( Zea maysL., Linea 1507) invitando fra l’altro la Commissione competente , in via generale, a non rinnovare ulteriori autorizzazioni di nuove varietà di OGM.”

E’ quanto afferma in una nota Zaccagnini, vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati- “La linea del Parlamento europeo è quella di valutare il rischio derivante dalla messa in commercio di organismi geneticamente modificati. l’Italia paese ricco di biodiversità, anche in vista del semestre europeo, dovrebbe fare propri i dubbi e le riserve di Bruxelles. Le ricerche indipendenti indicano un reale rischio per la salute proveniente dall’utilizzo ed il consumo di Organismi geneticamente modificati, nel nostro paese il caso del Friuli sta facendo scuola, grazie ad un vuoto legislativo che ad oggi sembra non voler essere colmato, in un rimando di responsabilità fra amministrazioni locali e Governo. Come vicepresidente della Commissione Agricoltura farò mie le istanze provenienti da più realtà agricoltori ed associazioni di consumatori, dando vita ad una politica tesa a tutelare non solo la nostra agricoltura ed i suoi prodotti ma il diritto alla salute. Afinchè dopo la vicenda dei rifiuti l’Italia non debba subire ulteriori sanzioni dall’Europa per condotte scorrette”- conclude Zaccagnini.

Lascia un commento