L’arresto di Cerroni conferma come la gestione dei rifiuti sia profondamente invischiata in una situazione inaccettabile e truffaldina. La cosa più devastante sono i danni permanenti, prodotti da questa gestione, alla salute umana e l’inquinamento ambientale.

I cittadini dei territori sono rimasti per troppo tempo inascoltati, come descrive Asud dando la notizia dell’arresto di stamattina, mentre la loro voce dovrebbe essere motivo di azione più tempestiva da parte dell’autorità giudiziaria.

// LINK: “Rifiuti: Arrestato Cerroni. Il Lazio come la Campania: profitti, malaffare e territori avvelenati”, A Sud, 9 gennaio 2014

Lascia un commento